TECNICHE INNOVATIVE

Presso i nostri centri potrete trovare la migliore risposta possibile ad ogni esigenza dentale ed odontoiatrica, anche mediante queste tecniche innovative.

ANALISI OCCLUSALE COMPUTERIZZATA

L’analisi occlusale viene effettuata attraverso l’uso di una tecnologia elettronica che utilizza un sensore che viene inserito nella bocca del paziente.
In seguito al contatto tra arcate dentarie e il sensore è possibile evidenziare su un computer il livello della forza esercitata durante l’occlusione.
E’ quindi possibile visualizzare ed ottenere il perfetto bilanciamento del morso qualora il diagramma del computer evidenzi delle interferenze.
E’ inoltre possibile visualizzare il baricentro occlusale e l’attività muscolare dei masseteri, i principali muscoli implicati nel movimento di chiusura mandibolare.
L’utilizzo di una tale metodica che rileva tutti questi dati occlusali compresi il tempo e la forza permette di ottenere terapie di riabilitazione occlusale estremamente precise ed affidabili.
Tale sistematica di analisi occlusale è altrettanto importante all’inizio del trattamento per valutare eventuali anomalie, interferenze in chiusura occlusale e quindi ci permette di avere una valutazione iniziale e una diagnosi altamente predicibile.
Questo si traduce in un valore aggiunto in termini di affidabilità e di precisione delle riabilitazioni da un punto di vista funzionale, estetico, muscolare e quindi in una sola frase “confort” per il paziente.

LA TERAPIA DELLE RETRAZIONI GENGIVALI

Le retrazioni gengivali sono quelle situazioni in cui la gengiva, che prima copriva perfettamente il dente fino alla zona del colletto dentale, si “ritira” lasciando scoperta una porzione di radice.
Molte volte alla retrazione gengivale è associata un’usura dentale dovuta a un’errata manovra nello spazzolamento (movimento “scorretto”, setole troppo dure, spazzolino troppo grande).
In alcuni casi la retrazione gengivale comporta disturbi estetici: “dente troppo lungo”, sensibilità e maggior predisposizione alla carie.
La terapia consiste in trattamenti chirurgici a lembo dove, dopo il preventivo “scollamento” del tessuto gengivale che ha subito la retrazione, questo viene riposizionato e bloccato con punti di sutura, in modo che con la guarigione della ferita che ne deriva, il dente torni ad essere correttamente coperto da una valida struttura gengivale.
Nei giorni successivi il paziente deve seguire rigorose norme di igiene orale, che da una parte impediscano l’accumulo di placca dentaria, ma dall’altra non siano troppo aggressive e possono compromettere la guarigione della ferita.
Anche l’alimentazione deve avvenire con particolare attenzione alla consistenza (niente cibi troppo duri) e alla temperatura dei cibi e delle bevande (niente cibi caldi) che si ingeriscono.

L’UTILIZZO DEI FATTORI DI CRESCITA IN ODONTOIATRIA

All’interno dell’ambulatorio odontoiatrico da un semplice prelievo di sangue, può arrivare una valida soluzione terapeutica a problemi ossei e gengivali, sia sui propri denti che per l’inserimento di impianti osteointegrati.
E’ la metodica del PRGF ovvero plasma ricco di fattori di crescita.
Le applicazioni in odontoiatria sono varie: si parte dalla possibilità di colmare i difetti ossei conseguenti alla malattia parodontale (piorrea), fino all’integrazione alla porzione di osso necessaria ad inserire gli impianti sostitutivi dei denti mancanti.
La tecnica consente un processo di guarigione molto più rapido e conseguenze meno traumatiche per il paziente.
Prima di iniziare l’intervento si esegue dal paziente il prelievo di un campione di sangue che viene centrifugato in apposito macchinario per pochi minuti; verranno poi estrapolati quei fattori proteici che favoriscono e stimolano una corretta guarigione dei tessuti (una sorta di fertilizzante cellulare).

I vantaggi biologici derivanti da tale tecnica sono tanti: minore infiammazione, ridotto rischio di complicazioni, dolore post-intervento ridotto grazie al rilascio di sostanze antalgiche prodotte

LE FACCETTE DENTALI IN CERAMICA

Le faccette dentali o faccette estetiche sono un dispositivo protesico che permette di ripristinare l'estetica compromessa dei denti frontali, conferendo ad essi un aspetto naturale, sano ed esteticamente molto piacevole.
Sono particolarmente indicate per il trattamento di denti frontali: fratturati, malposizionati, malformati, discromici (ovvero con macchie non trattabili), abrasi.
Si tratta di sottili lamine di ceramica dello spessore medio di 0,3-0,9 mm, che vengono applicate sulla superficie rovinata dei denti dopo averla "ridotta" leggermente con speciali adesivi, fortemente ritentivi.
L'eccellente riproduzione naturale di luminosità e traslucenza del colore, insieme alla possibilità di realizzare una microtessitura della superficie in laboratorio, permettono una estetica assolutamente naturale del dente.
Inoltre l'assenza di metallo e la capacità mimetica del materiale permettono di collocare il margine di chiusura della faccetta, ovvero di contatto tra faccetta e dente, al di sopra della gengiva invece che all’interno del solco gengivale come per una capsula protesica; questo si traduce con una maggior salute gengivale per la maggior facilità del paziente nella pulizia domiciliare quotidiana.

Home page

Team

DRIM Academy

Contatti

Seguici su Facebook

Speciale Bambini

Tecniche innovative

Cure odontoiatriche

Pubblicazioni e articoli

Corsi

 

Studi dentistici Dott. Fabio Colombelli

P. IVA 09919820150
Albo odontoiatri di milano n. 2900

Copyright © 2014 Dott. Fabio Colombelli
Riproduzione, copia e diffusione di testi ed immagini sono espressamente vietati

web design & CMS by Netjack.it